Capsulite Adesiva o Spalla Congelata

Capsulite Adesiva O Spalla CongelataLa capsulite adesiva o spalla congelata risulta essere una malattia dolorosa e invalidante le cui cause risultano essere ancora oggi poco chiare. Si parla di capsulite adesiva o spalla congelata in pratica quando la capsula della spalla, il tessuto connettivo che circonda l’articolazione gleno-omerale della spalla, si infiamma e tende a divenire rigido, limitando di conseguenza in maniera notevole il movimento, oltre a provocare un dolore cronico.

Il dolore è di solito costante, più sentito di notte e con il freddo, inoltre certi movimenti o urti possono provocare episodi di dolore tremendo. Fattori di rischio possono comprendere il diabete mellito, ictus, incidenti, malattie polmonari, malattie del tessuto connettivo, malattie della tiroide e le malattie cardiache. Il trattamento riguardante la capsulite adesiva o spalla congelata può essere doloroso e si compone, fra l’altro, di terapia fisica e terapia occupazionale, massaggi, ma anche di farmaci e in particolari situazioni è anche necessario l’intervento della chirurgia.

Uno specialista può anche eseguire una manipolazione che avviene sotto anestesia, con la quale si “spezzano” le aderenze e il tessuto cicatriziale nel giunto per contribuire a ripristinare una certa gamma di movimenti. Le persone che soffrono di questa situazione hanno anche gravi e prolungati problemi legati al riposo notturno.

Tale condizione può anche innescare una situazione nella quale si potrebbero manifestare problemi alla schiena e al collo. Ma oltre a ciò ci potrebbe anche essere uno stato depressivo e una forte inappetenza, situazioni strettamente collegate alla mancanza di lungo periodo di sonno profondo.

La capsulite adesiva o spalla congelata può anche comportare una forte difficoltà di concentrazione, sia nel lavoro e sia nello svolgere una qualsiasi attività nella vita quotidiana per lunghi periodi di tempo. Quindi, oltre al dolore si ha anche un movimento della spalla che risulta essere fortemente limitato, con una progressiva perdita dello stesso. Il trattamento eseguito da un fisioterapista potrà consentire di avere una riduzione del dolore e di poter riacquistare la mobilità perduta.

Clicca Qui: https://www.addiospalladolorosa.it/sistema-asd/